Visit our archive

Dopo la pausa estiva la macchina del volley è già ripartita: questo è infatti l’anno dei mondiali maschili di pallavolo. Dopo il test match perso contro l’Olanda, all’esordio mondiale l’Italia della pallavolo si è prontamente riscattata nel suggestivo scenario del Foro Italico. Trascinati, come al solito, da un sontuoso Ivan Zaytsev, gli azzurri sono riusciti ad imporsi brillantemente per 3-0 contro il Giappone. La speranza di tutti i tifosi è che, seppur non partendo da assoluti favoriti, gli azzurri riescano a ripetere il cammino internazionale di Rio 2016. Subito dopo la parentesi mondiale, però, ripartirà anche il campionato italiano di serie A 1 di volley maschile, profondamente rivoluzionato nel formato e nella composizione.

Modifiche regolamentari

A partire da quest’anno andranno di scena numerose modifiche regolamentari. In primis, cambierà il format del campionato: la Lega ha infatti approvato la riforma dei campionati con la previsione di 14 squadre partecipanti, 3 retrocessioni ed 1 promozione dalla Serie A2. Lo scopo è quello di giungere a 12 partecipanti nella stagione 2020/21. Ogni squadra potrà avere nel proprio organico solo 4 giocatori extra-comunitari. A partire dalla stagione 2019/20 le squadre che vorranno partecipare alla serie B o alla serie C dovranno essere necessariamente composte da Under 20, con la possibilità di inserire solo due fuori quota. Come di facile comprensione, lo scopo di Lega e FIPAV, è quello di incentivare l’utilizzo di giocatori italiani cresciuti nei vivai delle società mediante la creazione di un “incentivo” per le compagini che riusciranno davvero in questo intento. Anche la Serie A2 sarà fortemente colpita dalle profonde riforme che stanno interessando la categoria regina. Il prossimo anno i club che prenderanno parte al torneo di A2 saranno 28. È prevista una sola promozione in SuperLega con 3 retrocessioni dalla A1, 7 promozioni dalla B e 2 retrocessioni alla B. La riforma prevede altresì che, a far data dalla stagione 2019/20, si opererà lo sdoppiamento della attuale A2 in due Serie diverse.

Il calendario

Dopo aver vissuto un settembre appassionante al seguito della Nazionale Italiana di scena ai Mondiali, a partire dal 14 ottobre i tifosi di volley potranno finalmente immergersi nuovamente nel campionato di Serie A. Domenica 14 ottobre avrà infatti inizio il 74° campionato di SuperLega Serie A1 Credem Banca, mentre la fine della stagione regolare è prevista per il 24 marzo 2019. Le squadre partecipanti al prossimo campionato saranno 14: per 26 partite si affronteranno in gare di andata e ritorno. Le compagini che al termine della regular season chiuderanno tra le prime 8 si daranno battaglia nei playoff scudetto. I quarti di finale si terranno, al meglio dei tre incontri, tra il 31 marzo ed il 13 aprile; le semifinali, al meglio delle 5 gare, si giocheranno in data 16, 19, 22, 25 e 29 aprile. Le finali, che si terranno l’ 1, il 5, l’8, l’11 ed il 14 maggio, si giocheranno al meglio dei 5 incontri. Come già accennato, a partire da questa stagione torneranno le retrocessioni.

Ecco di seguito il calendario della prima giornata della prima giornata di campionato della SerieA1 maschile:

Inizio 14 ottobre 2018:

– Perugia-Latina;

– Vibo Valentia-Castellana Grotte.

– Modena-Sora;

– Ravenna-Milano;

– Trento-Siena;

– Padova-Civitanova;

– Monza-Verona;

Perugia, campione d’Italia in carica, esordirà quindi in casa contro Latina. Civitanova, invece, darà inizio alla nuova stagione giocando in trasferta a Padova. La rivincita scudetto tra le due compagini è in programma alla quarta giornata e si giocherà il 1 novembre in casa dei vice campioni ed il 13 gennaio a Perugia. Secondo i pronostici, ad oggi 13 Settembre, sono proprio Perugia e Civitanova le due squadre favorite per la vittoria finale del campionato. La vittoria degli umbri è pagata a quota 2,00, mentre il trionfo dei marchigiani è dato a 2,20.

Le probabili favorite

Perugia

I favoriti assoluti per la vittoria finale del campionato sono quindi i campioni in carica di Perugia. Gli umbri, reduci dalla vittoria dello scorso maggio, hanno migliorato ulteriormente la propria rosa grazie agli innesti dell’italiano Filippo Lanza, ex Trento, e del fenomenale schiacciatore Wilfredo Leon, acquistato dallo Zenit-Kazan. Il cubano, nei suoi quattro anni in Russia, ha trascinato la sua squadra alla vittoria di quattro campionati e quattro coppe di Russia, quattro Champions League, tre supercoppe russe oltre ad un Mondiale per Club nel 2017.

Civitanova

Anche quest’anno, la principale avversaria di Perugia sarà Civitanova. Reduce dalla finale scudetto persa lo scorso anno proprio contro gli umbri, la squadra marchigiana si è ulteriormente rinforzata grazie agli acquisti dei cubani Leal e Simon.

Modena

Ad insidiare le finaliste dello scorso anno, ci sarà anche anche Modena. Gli emiliani tentano l’assalto al titolo dopo aver affidato la panchina al nuovo tecnico Julio Velasco, ed aver acquistato il fenomenale schiacciatore azzurro Ivan Zaytsev.

Trento

Come tutti gli anni non può e non deve essere sottovalutata Trento. La squadra di Giannelli e Vettori è pronta a vendere cara la pelle e chissà che questo non sia l’anno buono per fare il definitivo salto di qualità.

Outsider

È opinione diffusa tra gli addetti ai lavori che il ruolo di possibili outsiders potrebbe essere ricoperto da Verona e Milano: squadre ambiziose, pronte a sorprendere il grande pubblico regalando gioie ai propri tifosi.

Tutti gli appassionati di pallavolo non vedevano l’ora che arrivasse questo momento. Dopo aver tifato per gli azzurri di scena al mondiale i tifosi potranno finalmente rituffarsi nel campionato di serie A. Sarà un altro anno di gioie e dolori, speranze e delusioni, vittorie e sconfitte ma siamo certi che sarà, come sempre, un anno di sport indimenticabile. Che vinca il migliore!

  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)