Visit our archive

Rudy Cavaliere 2“Sempre Meglio e Coni Biella: un passo avanti verso l’intelligenza motoria.”

Apprezzamenti e tanta soddisfazione per la prima serata del ciclo “Un passo avanti” organizzato da Coni Point Biella in collaborazione con Sempre Meglio, tenutasi ieri sera, 2 dicembre 2015 presso l’accogliente sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella.

La delegata Coni Biella Anna Zumaglini, artefice dell’iniziativa,  ha introdotto la collaborazione con Valeria Rosso e Rodolfo Cavaliere, spiegando l’importanza del ciclo di incontri che ha l’obiettivo di stimolare lo sport biellese a fare un “passo avanti” verso la consapevolezza di quanta potenzialità è presente dietro un corretto rapporto con il proprio corpo in movimento.

Ha poi preso la parola Rodolfo Cavaliere che grazie al suo passato di atleta di volley di alto livello e alle esperienze maturate negli ultimi dieci anni come coach di beach volley e volley e personal coach per il miglioramento personale e sportivo ha voluto raccontare in che modo, grazie a studi, sperimentazioni su se stesso, esperienze di allenamento di atleti da 9 a 65 anni, si possa imparare ad essere realizzati mentre si pratica il proprio sport preferito e migliorare la propria autostima ascoltando e liberando la propria intelligenza motoria.

“Ho smesso di giocare a volley ad alto livello a 30 anni. Stavo bene fisicamente, ma ero stanco di non riuscire più a divertirmi e a sentire il mio corpo libero e fluido come quando avevo 16 anni. Piano piano negli anni mi sono incastrato in alcune gabbie mentali che non mi hanno più permesso di migliorare. Mi sembrava tutto tremendamente faticoso e difficile. Ho deciso che non volevo che altri atleti, sia professionisti che amatori, smettessero perché non si divertivano più e sentivano la frustrazione crescere dentro di loro ogni giorno. Quanto ho riscoperto la mia intelligenza motoria il perchè delle mie difficoltà mi è stato chiaro e rapidamente sono riuscito a liberarmene, tornando a gioire nel muovere il mio corpo. Questa nuova consapevolezza mi ha consentito una carriera di beach volley ricca di soddisfazioni e di aiutare altri atleti a riassaporare il “bello” del loro sport!!”

Rendere efficace la comunicazione tra atleti e allenatori e imparare a relazionarsi meglio con se stessi conoscendo come funziona una delle intelligenze che possediamo, ovvero l’intelligenza motoria, è stato  il punto chiave della serata: la relazione tra intelligenza logico-razionale e intelligenza motoria è un processo fondamentale per il proprio successo sportivo.

Tra i presenti molto gradita la presenza di Davide Gori, delegato FIGC Biella e Valsesia, Claudio Pivotto, delegato FIT Biella e Giusi Cenedese delegata FIPAV Biella oltre molti allenatori, sportivi appassionati, atleti, genitori e alcuni ragazzi che frequentano il Liceo Sportivo Q.Sella, che hanno dato vita ad un incontro dinamico e ricco di confronti.

Valeria Rosso infine ha portato la sua testimonianza in merito alle strategie con cui, insieme a Rodolfo, ha sfruttato al massimo le potenzialità e le dinamiche del dialogo con l’intelligenza motoria per riuscire con successo, all’età di 29 anni , a cambiare ruolo, spogliandosi dei panni di centrale di medio livello e diventando, in soli 3 anni, uno schiacciatore di vertice a livello nazionale e internazionale.

Il prossimo incontro organizzato in collaborazione tra Coni Point Biella e Sempre Meglio è atteso per il 27 novembre prossimo.

 Ufficio Stampa GetSportMedia

  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)