Visit our archive

872bc12248bada1c697f2e313510ea0aIntervista ad Ivan Zaytsev tradotta da Sport-Express,  a cura di Andrew ANFINOGENTOV

http://www.sport-express.ru/volleyball/russia/reviews/940348/

– La Dinamo non ha giocato in Champions’ League a causa dei fatti successi a Parigi. Cosa ne pensi?

Penso sia stato giusto vista la situazione. Noi ci siamo preparati per Belgorod.

– Belgorod ha iniziato la stagione male, perdendo due volte.

Ci sono stati dei problemi per il Belgorod, ma sono sicuro che troveranno il loro gioco.

–  Cosa pensi della formula del campionato? Non ci saranno i play off.

Non posso giudicarla, perchè nessuno hai mai giocato seguendo questa modalità. Il girone all’ italiana è considerato la miglior soluzione per decretare quale chi sarà campione di Russia. La squadra più forte e continua vincerà.

– In Italia non c’è mai stata una formula così.

Sono in Russia, queste sono le regole e per me va bene così.

– Confrontiamo il campionato italiano con la Superlega russa.

–  Parlando delle top, le migliori squadre di volley sono in Russia. Penso che Dinamo Mosca e Zenit Kazan siano più forti delle squadre top italiane.

– Due dei giocatori di cui si parla di più al mondo giocano in Russia (a mio avviso, ndr). Tu e Wilfredo Leon. Lo conosci?

Sì. Abbiamo parlato un pò lo scorso anno durante l’All Star Game.

– Il cubano da solo, ha fatto vince Kazan lo scorso anno.

L’attacco era tutto nelle mie mani. Ho deciso di attaccare forte. Avremmo dovuto mettere in campo un gioco più furbo. Ero arrabbiato con me stesso, i ragazzi erano delusi, ma ci siamo resi conto che possiamo vincere contro tutti. Dobbiamo migliorare caratterialmente per essere più forti.

– La Dinamo è in una serie nera con kazan dal 2011.

No. Questo non è corretto. Dalla semifinale della Coppa di Russia del 2014. Kazan vince perchè gioca in modo continuo mantenendo un alto livello per tutta la partita. Anche noi dobbiamo arrivare a questo.

– Cosa ti ha sorpreso di più in Russia, il tutto esaurito quando giocate a Mosca o Leon?

Mi piace il palazzetto pieno. Ci aspettiamo sempre un sold out. In Russia c’è un grande amore per la pallavolo. A Mosca, la gara cotnro Kazan, è uno degli eventi principali della stagione.

– Hai la tua famiglia accanto a te?

– Sì. Mia mogllie Ashling e mio figlio Sasha con qui a Mosca con me.

– Credi che Leon giocherà per la Polonia?

Tutto può succedere. Anche se il processo di naturalizzazione in atto verrà accolto dalla FIVB, la decisione definitiva spetterà poi al giocatore. Avrà una nuova possibilità. Sicuramente Leon vorrà giocare alle Olimpiadi, ai Campionati del Mondo.

– Segui la pallavolo in Italia?

Si non me la dimentico, naturalmente! Ma penso al mio campionato qui in Russia.

– La tua ex squadra, “Macerata”, è considerata da molti la rivale principale del Kazan in Champions’ League.

La Dinamo non è nell’elenco?:-) Macerata ha una squadra esperta, ci sono fuoriclasse che sanno vincere, come Juantorena.

– Un altro team italiano, “Modena” ha 2 brasiliani, Bruno e Lucas, il francese N’, Gapeth insieme ad italiani e serbi con molta esperienza. 

Siamo all’ inizio, c’è ancora tanto lavoro da fare. Modena ha vinto 5 partite, Trento il big match contro di loro. Anche se non c’è più Kazijski, l’ossatura della squadra è simile e hanno ambizioni. Comunque è’ ancora presto per le previsioni.

 

  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)