Visit our archive

EuroVolley Donne 2015: medaglia di bronzo per la Serbia, vittoria in tre set sulla Turchia

2015 CEV Volleyball European Championship – Women
Finale 3°- 4° posto
Sportpaleis Ahoy Rotterdam 04/07/2015 h. 14.00
Turchia – Serbia 0-3 (19-25/17-25/18-25)

Turchia: Özdemir, Kirdar Gözde 6, Karadayi (L), Dalbeler (L), Akman 9, Uslupehlivan, Ismailoglu 2, Kilicli, Aydemir Naz 2, Ylmaz Gözde 4, Ozsoy 4, Erdem Dündar 3, Baladin 8. All. Ferhat Akbas (TUR)
Serbia: Zivkovic 2, Popovic, Malesevic 8, Mihajlovic 10, Ognjenovic 4, Veljkovic 9, Nikolic, Bjelica, Stevanovic, Rasic 12, Popovic (L), Cebic (L), Boskovic 11, Busa. ALL. Zoran Terzic (SER)

Arbitri: Zahorcova K. – Van Gompel C.
Spettatori: 7700
serbia
Nella finale per il terzo posto di Eurovolley 2015 a Rotterdam agevole vittoria della Serbia sulla Turchia: le serbe si aggiudicano la medaglia di bronzo con una prestazione senza sbavature per un risultato praticamente mai in discussione durante i tre parziali di gioco.
Rispetto alla sconfitta con l’Olanda in semifinale la Turchia cambia opposta schierando la diciottenne Baladin per Uslupehlivan, mentre Terzic sceglie Veljkovic al centro premiando la buona prestazione nella seconda parte della gara con la Russia ed è proprio la centrale a chiudere il primo parziale con l’attacco del 25-19.
Le serbe sono gestite al meglio in regia da Ognjenovic che attiva con continuità tutti i suoi sbocchi offensivi, mentre Rasic dimostra ancora una volta in questo Europeo tutto il suo valore, devastante in attacco e spesso invalicabile a muro, così la squadra di Terzic si aggiudica il secondo set per 25-17.
Nel terzo parziale la Turchia cambia ancora con Ismailoglu in posto 4 per Ozsoy, Ylmaz nel ruolo di opposta e Dalbeler libero per Karadayi, ma la girandola di sostituzioni non cambia l’esito della contesa fino al definitivo 25-18 che vale la medaglia di bronzo per la Serbia a cui va il merito di aver giocato una pallavolo spumeggiante e forse rimane il rimpianto di non aver giocato allo stesso livello nella semifinale con la Russia per poter sognare qualcosa in più.

Salvatore Gennuso

Foto: Fabio Cucchetti, Get Sport Media

Le videointerviste del dopo partita: https://www.youtube.com/user/Vivovolley/videos

  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)