Visit our archive

brasilLa vittoria della Cina sul Giappone intanto qualifica l’Italia alla Final Six

FIVB Women’s Volleyball World Grand Prix 2015
Catania – PalaCatania 17/07/2015 h. 17.10
Brasile – Belgio 3-0 (25-14/25-17/25-23)
Brasile: Juciely 7, Dani Lins (K) 3, Carol 7, Sassà (L), Mayhara ne, Gabi 9, Natalia 17, Ivna 2, Monique 8, Roberta 1, Leia (L) ne, Suelle 2, Ellen, Mara 1. All. Paulo Coco (BRA)
Belgio: Biebauw, Courtois (L), Heyrman 10, Leys (K) 10, Grobelna 9, Aelbrecht 8, Vandesteene 3, Cianci, Van Gestel, Van de Vyver 1, Ruysschaert (L) ne, Cools 3, Goliat ne, Lemmens ne. All. Gert Vande Broek (BEL)
Arbitri: Liu J. (CHN) – Simonovic V. (SRB)
Spettatori: 1.200

Il Brasile con una schiacciante vittoria sul Belgio ribadisce la leadership nell’edizione 2015 del World Grand Prix con otto vittorie su otto incontri e si candida alla parte di favorita per la Final Six di Omaha della prossima settimana che vedrà la partecipazione dell’Italia. Il successo della Cina sul Giappone nel raggruppamento di Hong Kong garantisce infatti alle azzurre il pass per il Nebraska ancor prima della partita serale con la Russia.

Nella prima partita della seconda giornata catanese del WGP Paulo Coco conferma la  capitana Dani Lins al palleggio in diagonale con l’opposta Monique, centrali Juciely e Carol decisive nella prima partita contro la Russia, schiacciatrici Natalia e Gabi, con Sassà nel ruolo di libero. L’allenatore del Belgio Gert Vande Broek dopo la sconfitta con l’Italia sceglie ancora Van de Vyver in regia e Grobelna opposta, in posto 4 la capitana Leys e Vandesteene, al centro Heyrman e Aelbrecht, con Courtois libero.
In tribuna risalta la bandiera belga dei supporters della formazione capitanata da Charlotte Leys, gli Yellow Tigers, mentre sul campo Sassà regala recuperi difensivi entusiasmanti e Juciely alza la saracinesca a muro fermando l’offensiva delle europee. Paulo Coco sfrutta il doppio cambio con Ivna e Roberta, il Belgio inserisce sottorete la giovanissima Cools, classe ’97, e la specialista di seconda linea Cianci, ma il destino del parziale è segnato: 25-14 per le verdeoro con sette punti di Natalia.
Secondo set con Cools confermata nel ruolo di opposta atipica, spesso alternata al centro con Heyrman e Aelbrecht, ma la marcia delle verdeoro continua senza ostacoli e il tecnico belga prova ad invertire la tendenza inserendo Biebauw in palleggio. Paulo Coco inserisce Suelle in posto 4 e Mara al centro, ripropone il doppio cambio e il Brasile si aggiudica anche il secondo set per 25-17.
Nel terzo parziale il tecnico belga sceglie di riproporre Biebauw in regia con Cools opposta e Grobelna schiacciatrice, mentre il Brasile ripropone ancora la formazione iniziale. Per la prima volta nel match il Belgio sembra poter reagire e si porta avanti 8-6 con un pallonetto di Leys. Vande Broek ripropone Van de Vyver in palleggio, Heyrman ferma Gabi con un muro a uno, ma le brasiliane nel rush finale fanno la differenza con il turno di battuta di Carol fino 25-23 con il muro di Juciely su Leys che sigla la rimonta verdeoro. Otto vittorie su otto partite aspettando il match più atteso dal pubblico catanese, domani sera con l’Italia.

Salvatore Gennuso

nella foto di Giovanni Cassarino per GetSportMedia, il Brasile

Le videointerviste del dopo partita

Freya Aelbrecht commenta la prestazione del Belgio e saluta i tifosi italiani

La centrale brasiliana Carol

L’opposta del Brasile Monique

Il tecnico del Belgio Vande Broek

Il tecnico del Brasile Paulo Coco

 

  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)