Visit our archive

Ita-Giap_361Domani alle 10.30 partono i Campionato del Mondo di Pallavolo Femminile Italy 2014. Oggi vigilia di grande attesa per le 4 sedi, Roma (dove giocheranno le azzurre), Verona, Bari e Trieste, che ospiteranno la prima fase. “Siamo felicissime di iniziare, – le parole di Antonella Del Core alla vigilia – questi ultimi giorni sono stati infiniti e ovviamente non vediamo l’ora di scendere in campo. In questo momento si sommano tante emozioni contrastanti e poi quando si avvicina l’esordio l’adrenalina sale. Non voglio pensare troppo in là, perché bisogna focalizzarci gara dopo gara e poi vedremo dove possiamo arrivare.”

“Sono gasatissima – le fa eco Valentina Diouf al primo Mondiale – la preparazione è stata lunghissima, è tutto l’anno che lavoriamo per questo appuntamento. In gruppo ho visto emozione come è normale che sia, ma ho sensazioni positive perché non ho avvertito tensioni o nervosismi, tutto è filato liscio. La mia speranza è quella di esprimermi in questo Mondiale al meglio delle mie capacità e dare un grande contributo alla squadra. Ben più esperta, ma ugualmente emozionata, è Paola Cardullo pronta per il suo quarto Mondiale: “Se devo essere sincera non mi aspettavo di essere qui. Adesso inizia a salire la tensione perché questa è una manifestazione molto importante e vogliamo fare del nostro meglio. Guardando al nostro interno vedo un gruppo molto affiatato che ha mixato bene l’esperienza e la gioventù. Abbiamo fame, siamo determinate e tenaci, è uno dei gruppi migliori nei quali sono stata.”

LA PRIMA GIORNATA – Pool A (Roma): 23 settembre: ore 10.30 Argentina – Croazia, ore 17 Dominicana – Germania, ore 20 Italia – Tunisia. Pool B (Trieste): 23 settembre: ore 10.30 Canada – Camerun, ore 17 Serbia – Turchia, ore 20 Brasile – Bulgaria. Pool C (Verona): 23 settembre: ore 10.30 Olanda – Kazakhistan, ore 17 Russia – Thailandia, ore 20 Stati Uniti – Messico. Pool D (Bari): 23 settembre: ore 10.30 Cina – Porto Rico, ore 17 Giappone – Azerbaijan, ore 20 Cuba – Belgio.

I ROSTER DELLE AVVERSARIE DELLE AZZURRE

Tunisia: 1 Fatma Agrebi; 2 Chaima Ghobji; 4 Meriem Mami; 5 Nihel Ghoul; 7 Rahma Agrebi; 8 Kaouthar Jemaii; 9 Maissa Lengliz; 10 Maroua Boughanmi; 11 Meserra Ben Halima; 12 Marwa Barhoumi; 15 Wafa Mnassar; 16 Mariem Brik (C). All. Mohamed Messelmani

Germania: 1 Lenka Dürr; 2 Kathleen Weiß; 3 Louisa Lippmann; 4 Maren Brinker; 6 Jennifer Geerties; 7 Jennifer Pettke; 9 Stefanie Karg; 11 Christiane Fürst; 12 Heike Beier; 14 Margareta Kozuch (C); 15 Lisa Thomsen; 18 Wiebke Silge; 19 Laura Weihenmaier; 20 Mareen Apitz. All. Giovanni Guidetti

Rep.Dominicana: 1 Annerys Victoria Valdez; 4 Marianne Fersola; 5 Brenda Castillo; 7 Niverka Dharlenis Marte; 8 Candida Estefany Arias; 12 Rosalin Angeles; 14 Prisilla Rivera; 16 Yonkaira Paola Peña; 17 Gina Altagracia Mambru; 18 Bethania De La Cruz; 19 Ana Yorkira Binet; 20 Brayelin Elizabeth Martinez. All. Marcos Kwiek
Croazia: 1 Senna Ušic Jogunica; 2 Ana Grbac; 4 Nikolina Jelic; 5 Antonija Kaleb; 7 Bernarda Cutuk; 8 Mia Jerkov; 10 Ivana Miloš; 11 Sanja Popovic; 13 Samanta Fabris; 14 Karla Klaric; 15 Bernarda Brcic; 17 Jelena Alajbeg; 18 Maja Poljak (C); 21 Marija Ušic. All. Angelo Vercesi

Argentina: 1 Lucia Gaido; 2 Tanya Acosta; 3 Paula Yamila Nizetich (C); 5 Lucia Fresco; 6 Elina Rodriguez; 8 Sol Piccolo; 10 Emilce Sosa; 11 Julieta Constanza Lazcano; 12 Tatiana Soledad Rizzo; 13 Leticia Boscacci; 14 Josefina Fernandez; 16 Florencia Natasha Busquets; 17 Antonela Ayelen Curatola; 18 Yael Castiglione. All. Guillermo Orduna

Le dichiarazioni degli allenatori delle avversarie azzurre – ARGENTINA– “Questa città e questa tappa sono molto importanti per l’Argentina. Per noi si tratta di un torneo molto sentito e vogliamo congratularci con chi, come noi, è impegnato nella competizione”.

CROAZIA– “Questo Mondiale è per noi una buona occasione di dare un nuovo volto alla pallavolo del nostro Paese. Penseremo un passo alla volta; non so dove arriveremo, ma spero di poter restare in gara il più a lungo possibile”.

REPUBBLICA DOMINICANA – “Prima di tutto, buona fortuna a tutti. Il nostro è un gruppo equilibrato e faremo il massimo per giocare come se stessimo sempre in finale. Combatteremo giorno per giorno”.

GERMANIA – “Siamo arrivati al Mondiale con una buona condizione fisica. Il nostro è un gruppo forte e questo status non è facile da raggiungere. L’inizio di questa avventura è molto positivo e l’organizzazione finora si è mostrata eccellente”.

TUNISIA – “Per la Tunisia è un onore essere qui. Non partecipavamo al Mondiale dal 1986 ed ora siamo qui con queste grandi squadre a competere per un obiettivo importantissimo: è una grande chance e spero di ottenere buoni risultati”.

PROGRAMMA TV DELLE AZZURRE: 23 settembre ore 20 Italia – Tunisia diretta RaiSport 1; 24 settembre ore 20 Italia – Croazia diretta RaiSport 1; 25 settembre ore 20 Italia – Argentina diretta RaiSport 1; 27 settembre ore 20 Italia – Germania diretta RaiSport 1; 28 settembre ore 20 Italia – Rep.Dominicana diretta RaiSport 1.

BARI PRONTA A PARTIRE – Si è tenuta questo pomeriggio presso la Sala “Ginestra” dell’Hotel Majesty la Conferenza Stampa di apertura dei Campionati Mondiali di Pallavolo Femminile Italy2014. La Conferenza è stata preceduta dal Technical Meeting alla presenza dei rappresentanti delle squadre partecipanti (assente solo Cuba in ritardo per problemi di scalo a Parigi) a cui i vertici delle componenti organizzative locali e internazionali, presiedute da by Mr. Ramon Suzara (Control Committee President) hanno illustrato tutti i dettagli inerenti la manifestazione. Il primo a prendere la parola è stato il tecnico dell’Azerbaijan ALEKSANDR CHERVYAKOV: “ci auguriamo di offrire un ottimo spettacolo al pubblico che seguirà le gare. Ringrazio il comitato organizzatore sia internazionale che locale e auguro buona fortuna a tutti”.
A fargli eco l’allenatore del Belgio GERT VANDE BROEK: “cercheremo di offrire delle prestazioni piene di passione e di spettacolo, come è solitamente il nostro modo di giocare. Vogliamo restare il più a lungo possibile a Bari, quindi riuscire a giocare anche qui la seconda fase. Il nostro è un girone molto difficile, con Cina e Giappone davanti alle altre, però noi abbiamo buone possibilità di farcela”.
A seguire è intervenuta l’unico tecnico donna del Pool D, l’allenatrice della Cina LANG PING: “siamo molto felici di partecipare a questo mondiale in Italia, soprattutto io che ho avuto la fortuna di giocare qui per qualche anno e di conoscere questa terra che adoro. Ieri con la squadra abbiamo avuto il piacere di visitare la città e di essere ospiti della Fiera del Levante. Speriamo di restare qui a lungo, esprimendo un ottimo gioco con la nostra giovane squadra, nonostante il girone molto equilibrato”.
Queste invece le dichiarazioni del tecnico giapponese MANABE MASAYOSHI: “siamo molto felici di giocare questo campionato del mondo, ma siamo coscienti che gli avversari sono molto forti. Noi ce la metteremo comunque tutta per riuscire a superare il turno. Bari e la location che ospita le squadre sono molto belle”.
A chiudere la conferenza è stato il tecnico portoricano JOSE MIELES: “siamo contenti di essere qui, speriamo di poter giocare una buona pallavolo. Abbiamo ampie aspettative, la nostra è una squadra sperimentale anche se alcune atlete sono al terzo o quarto mondiale”.

VERONA, KAZAKI LA SORPRESA? – Gli allenatori di Kazakistan, Stati Uniti, Russia, Olanda, Messico e Tailandia hanno parlato nella conferenza stampa che precede l’inizio dei Campionati Mondiali. Oleksandr Gutor, allenatore Kazakistan:  “Ci sono persone molto ospitali qui e siamo grat iper questo. Abbiamo testato la nostra preparazione nella Coppa d’Asia che si è conclusa pochi giorni fa. Il nostro obiettivo è quello di dare il meglio in tutte le prossime partite.”

Karch Kiraly, allenatore USA: “Voglio ringraziare la Federazione Italiana di Pallavolo e gli organizzatori locali. Abbiamo visto un grande spettacolo in Polonia ai Campionati del Mondo maschili e ci aspettiamo lo stesso qui. E’ una gran cosa per la pallavolo avere un’organizzazione così meravigliosa. Siamo entusiasti di essere qui”.

Le dichiarazioni di Kiraly in merito alla partita giocat aall’Arena di Verona contro l’Unione Sovietica il 23 maggio 1988: “Ieri ho avuto il dono meraviglioso di un DVD di quellapartita e l’ho guardato un po’. Ho molti ricordi  meravigliosi”. Sulla squadra kazaka:  “Immagino che tutti gli allenatori hanno visto i video di tutti gli avversari. Abbiamo guardato il Kazakistan, gioca con uno stile diverso rispetto alle altre squadre del mondo. E’ un gioco non convenzionale e ci dobbiamo adattare.”

YuryMarichev, allenatore Russia:  “L’obiettivo principale è quello di giocare una buona pallavolo. L’allenatore ha insistito su questo. Indipendentemente dalla squadra che affrontiamo dobbiamo giocare bene. Sappiamo che le squadre che hanno viaggiato per l’Italia sono le più forti al mondo così vogliamo giocare forte contro di loro.”

Gido Vermeulen, allenatore Olanda: “Siamo molto felici di essere qui. Gli olandesi amano venire a giocare qui in Italia sia come giocatori che come allenatori. Abbiamo una squadra giovane non vedo l’ora di iniziare. Abbiamo giocatori che stanno giocando il loro primo Campionato del Mondo e ci siamo preparati cinque mesi per questo “.

Jose Miguel Azair Lopez, allenatore Messico: “Siamo molto felici di essere ai Campionati del Mondo. In Messico, la pallavolo è in crescita e giocare con queste squadre per noi è molto importante perché vogliamo imparare a giocare come loro.

Klattipong Radchatagriengkai, allenatore Tailandia: “Grazie all’ambasciata tailandese e agli appassionati in Italia che verranno a sostenerci. Ci siamo preparati con le giocatrici per cinque o sei mesi e siamo molto felici di giocare con ottimesquadre come Russia, Stati Uniti e Olanda. Sapremo fare del nostro meglio per mostrare il meglio ai tifosi”.

TRIESTE, IL BRASILE NON VUOLE SBAGLIARE – Gli organizzatori dei Campionati del Mondo di pallavolo femminile Italy 2014, i funzionari della FIVB e le sei delegazioni di squadra, si sono incontrati al Teatro Miela per la conferenza stampa ufficiale.

Il Ct del Brasile Zé Roberto Guimaraes: “E ‘un grande onore per il Brasile di essere qui. Si tratta di un grande torneo con squadre molto competitive. Il girone B può essere uno dei più forti. Tuttavia, il torneo è lungo e con 13 partite da giocare fino alla finale, molte cose possono accadere. Ogni set può essere decisivo. “

Il Ct della Bulgaria Vladimir Kuzyutkin: “In passato tre mesi la Bulgaria ha vinto un paio di tornei. Purtroppo, abbiamo perso Eva Yaneva a causa di un infortunio solo alcuni giorni fa. La Bulgaria è un paese piccolo e la scelta di ottimi giocatori è diverso da altre nazioni. I miei preferiti per l’alloro mondiale è ilBrasile. “

L’Allenatore Canada Arnd Ludwig: “Tranne che nel World GrandPrix, il Canada non hanno giocato molto quest’anno. Il nostro obiettivo è quello di lavorare sodo e di qualificarsi per la fase successiva. Comunque, abbiamo dieci giocatori nella nostra squadra che non hanno giocato in un Mondiale fino ad ora. “

L’Allenatore Camerun Jean Rene Akono: “Non abbiamo la stessa esperienza di altre nazioni di pallavolo , ma faremo del nostro meglio per imparare da loro. Abbiamo avuto una buona preparazione con un programma di tre mesi per essere pronti per questo grande evento. I miei giocatori sono molto eccitati. Il Campionato del Mondo ci serve come primo passo per un futuro più luminoso. I Giochi Africa nel 2015 ei Giochi Olimpici del 2016 a Rio potrebbero essere le prossime grandi sfide. “

Il Ct della Serbia Zoran Terzic: “Noi non abbiamo giocato bene nel World Grand Prix, ma siamo migliorati in preparazione per i Campionati del Mondo. Le più forti squadre di questa competizione sono la Russia, il Brasile, Stati Uniti, Turchia e Serbia. Siamo felici di giocare a Trieste, in quanto vi è una grande comunità di abitanti serbi.

Il Ct della Turchia Massimo Barbolini: “E ‘stato un inizio difficile nella stagione della squadra nazionale per la Turchia, molti giocatori hanno sofferto degli infortuni dopo le competizioni per club. Tuttavia, abbiamo giocato molto bene nel Campionato Europeo e nel Grand Prix. Eppure, il torneo qui sarà molto difficile per noi. Tuttavia, sogniamo di andare alle finali di Milano”.

Press Italy2014

  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)