Visit our archive

christopher ciccareseChristopher Ciccarese è un atleta  tesserato per il CC Aniene, società del presidente del CONI Giovanni Malagò.
Nato a Roma il 30 giugno 1990, deve al suo attuale coach Mirko Nozzolillo il suo progresso a livello atletico, con risultati in continuo crescere a partire dal Settecolli 2013 sino alla conquista di tre titoli italiani a livello individuale e alla realizzazione del quinto tempo all time in Italia sui 200 dorso ai CI Assoluti Open del dicembre 2013 (1’57″95).
 
(Intervista di Mirko Zebrone – Foto – Credit SwimmingChannel.it) 

– La calda estate natatoria si aprirà ufficialmente con il Trofeo Settecolli, che avrà luogo allo stadio del nuoto di Roma dal 13 al 15 giugno. Come ti stai preparando per questo appuntamento?Parteciperò alle mie solite gare cioè 50-100-200 dorso. Sto preparando questo appuntamento come una tappa di preparazione per Berlino perché è una gara internazionale e quindi aiuta molto gareggiare contro altri atleti più forti.

– L’appuntamento clou dell’estate 2014 è l’Europeo in vasca lunga che avrà luogo a Berlino nel prossimo agosto.
Considerando la grande importanza dell’evento, quanto aumenta, ogni giorno, l’attesa e la voglia di trovarti lì a sfidare i migliori dorsisti d’Europa?
L’attesa è bellissima da vivere perché sarà un evento bellissimo dato che sarà il mio primo Europeo, e quindi sfidare i Migliori dorsisti sarà emozionante.
– Dal Settecolli 2013 ai CI Assoluti Primaverili 2014, il tuo percorso è andato via via crescendo, sino a prendere due titoli italiani sui tuoi 200 dorso ed uno sulla distanza media.
In meno di un anno, ti saresti atteso una progressione così impressionante in termine di prestazioni cronometriche?
Come ho detto anche all’intervista dopo la gara ai Primaverili, non ci avrei mai pensato a fare questi risultati così grandi.
– Il tuo allenatore Mirko Nozzolillo ha contribuito alla tua crescita atletica. Che rapporto ti lega al tuo allenatore?
Con Mirko ho un buonissimo rapporto, però in acqua non guarda in faccia nessuno, in piscina si va per lavorare quindi pretende massima serietà.
– Come dichiarato da te, per te il nuoto è tutto. Come definiresti lo sport che pratichi in tre semplici parole?
Emozionante, Divertente, Faticoso.
– Se non fosse stato nuoto, quale sport avresti probabilmente praticato?
Sinceramente non saprei, sono sempre stato appassionato di basket pero la mia altezza (1.80m) non mi permetterebbe di praticarlo.
– Il calcio è lo sport nazionale qui in Italia e non solo. Da nuotatore, cosa invidi e cosa non invidi di questo mondo calcistico?
Il mio sport mi piace moltissimo; l’unica cosa che gli manca è la visibilità che ha il calcio, basti pensare che con una partita di calcio si blocca tutta la nazione.
– Rimanendo in tema, tra qualche settimana inizieranno i mondiali brasiliani. A tuo parere, chi è la favorita per la vittoria finale?
A me piacerebbe che vincesse il Portogallo, dato che sono un grande fan di Cristiano Ronaldo. Lui quest’anno ha fatto un’ottima stagione e gli mancherebbe solo quello per fare le “Stagione Perfetta”, però secondo me la grande favorita è il Brasile.
– Tornando a te, come è la tua giornata tipo?
Sveglia alle 6.45 ci si prepara 7.40 accompagno mia sorella alla fermata del pulmino per la scuola e vado in piscina 8.25 sono in piscina,arrivo molto prima per fare con calma tutti gli esercizi per le spalle 9 allenamento mattutino (acqua più palestra) 12.30 sono a casa e pranzo 16.30 di nuovo allenamenti.
– Un sogno sportivo ed extra sportivo che vorresti realizzare?
Il sogno sportivo di ogni atleta: le Olimpiadi.
Grazie per la disponibilità ed in bocca al lupo 😉
Grazie a te per l’intervista =)
  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)