Visit our archive

alixDopo aver riportato a Novara Martina Guiggi, la Igor Volley Novara non si ferma e piazza un altro colpo da “novanta” ingaggiando Alexandra “Alix” Klineman. La forte schiacciatrice americana ha sposato il progetto azzurro e ritroverà a Novara Luciano Pedullà, suo allenatore alla prima esperienza professionistica: nel 2011-2012, quando Klineman arrivò a Pesaro, fu proprio il tecnico novarese a lanciarla e a farla “esplodere” nel massimo campionato italiano. Dopo Pesaro, Klineman ha vestito la casacca di Villa Cortese per una stagione: per lei, nel biennio italiano, ben 680 punti messi a segno (è stata la quarta miglior marcatrice assoluta tra il 2011 e il 2013, seconda tra le schiacciatrici alle spalle della sola Lucia Bosetti).

Classe 1989, prima di approdare nel campionato italiano Klineman è cresciuta tra le fila della gloriosa Stanford University negli Usa, entrando a far parte delle nazionali a “stelle e strisce” giovanissima: con la nazionale prejuniores ha vinto il Campionato Nordamericano pre-juniores (2004), aggiudicandosi poi il titolo di miglior marcatrice ai successivi Mondiali pre-juniores (2005). Nel 2006 ha vinto il Campionato Nordamericano juniores, mentre nel 2008 è entrata a far parte della nazionale maggiore degli USA, di cui attualmente fa parte e con cui, nel 2011, ha vinto i Giochi Panamericani.

Sorriso smagliante e occhi luccicanti per la nuova sfida tutta da vivere, Alix Klineman non sta nella pelle: «Sono entusiasta di poter giocare a Novara e di tornare a vivere le emozioni della serie A1 italiana, un campionato che conosco e che mi ha regalato emozioni stupende. È un campionato affascinante, di alto livello e personalmente non vedo l’ora di mettermi alla prova e scoprire cosa mi riserva la mia nuova avventura azzurra».

«Novara la conosco già abbastanza – prosegue Klineman – e devo dire che avevo avuto un’ottima impressione della “piazza” quando ci giocai contro con Pesaro, nel 2011-2012. Poi mi hanno parlato molto bene della città e dell’ambiente anche diverse mie compagne di squadra di Villa Cortese, che da Novara provenivano, e della nazionale, come Lauren Paolini e Kelly Murphy che mi ha detto grandi cose anche del club. Certo, c’è sempre un po’ di incertezza quando si inizia una nuova avventura ma personalmente questo non è un fattore che mi spaventa, anzi: sono emozionata ed entusiasta all’idea di scoprire una nuova città e una nuova squadra cui spero di poter regalare tante gioie sul campo».

In azzurro ritroverai Luciano Pedullà, tuo primo allenatore in Italia: «Non vedo l’ora di tornare in palestra con lui. Mi ha aiutato moltissimo alla mia prima stagione in serie A1 e conto, lavorando duramente, di poter crescere ancora tanto grazie al suo aiuto. Il mio rapporto con lui? Mi piace molto il fatto che fa lavorare sodo tutte le sue atlete, il duro lavoro è un valore in cui credo fortemente. Senza contare che è un tecnico esperto e competente e sinceramente questi sono tutti fattori che ho tenuto in seria considerazione quando ho deciso di venire a Novara».

Cosa ti aspetti dalla tua nuova avventura? «So che Luciano (Pedullà, ndr) e la società stanno lavorando per allestire una squadra competitiva ma giovane, che possa crescere molto nel corso della stagione stessa. Sono motivata, mi aspetto un’ottima stagione e non vedo l’ora di iniziare, anche se manca molto tempo: ho “fame” di vittorie, ho voglia di competere con le migliori squadre e giocatrici».

«Ai miei nuovi tifosi – chiosa determinata Alix – dico che sono felice di poter considerare Novara quale la mia nuova “casa”. Non vedo l’ora di condividere con voi questa sfida, con la convinzione e la speranza di poter ricevere e regalarvi tante emozioni e soddisfazioni. Scopriamo insieme cosa il futuro ha in serbo per noi!».

Ufficio Stampa

  • Name (Required)

  • Email (Required, but not published)

  • Url (Optional)

  • Comment (Required)